La Fabbrica del Mondo è un laboratorio permanente e camminante, dove si creano storie con l’obiettivo di costruire insieme quella grande cattedrale che è il nostro Pianeta.

VajontS 23

Marco Paolini, la voce di un uomo solo con la diga del Vajont alle spalle che raccontava la tragedia che costò la vita a 2.000 persone parlando di responsabilità e non di «natura maligna», fece con Il racconto del Vajont la storia della TV e del teatro. Quella voce, il 9 ottobre del 2023, è diventata un enorme coro di oltre 500 messe in scena di VajontS 23 in Italia e nel mondo: 130 teatri, da grandi istituzioni come il Piccolo Teatro di Milano e i Teatri Nazionali, a piccoli teatri di provincia, e poi gruppi di amici che l’hanno letto in casa, parrocchie, gruppi di lettura, insegnanti che l’hanno fatto leggere a staffetta ai loro studenti, colleghi di lavoro, gruppi di teatro amatoriale e comitati di quartiere.

VajontS 23 riscritto da Marco Paolini con la collaborazione di Marco Martinelli diventa «un’azione corale di teatro civile», il più grande evento di teatro diffuso mai realizzato in Italia per parlare questa volta non di memoria e di responsabilità, ma di futuro.

La rete di VajontS 23 nasce da un’idea di Marco Paolini per Fabbrica del Mondo, ed è realizzata da Jolefilm in collaborazione con Fondazione Vajont.

Incontri

Dialoghi, cantieri di idee a confronto, luoghi di elaborazione di un pensiero condiviso, Marco Paolini e Telmo Pievani si confrontano con pensatori delle aree più diverse per raccogliere storie, ricerche, domande e punti di vista.